Come si ottiene un attestato di certificazione energetica ?

 
Le competenze sulla certificazione energetica sono a carico delle Regioni e delle Province autonome in cui si trova l’immobile ( grazie all’autonomia regionale prevista dai D.Lgs n 112 del 31/3/98 ecc….)
Nelle Regioni dove non esiste normativa locale, vige il decreto sviluppo 26 giugno 2009, che rende obbligatorio, a livello nazionale, l’attestato di certificazione energetico.
Attualmente esistono 4 attestati locali delle regioni, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia romagna, più quello previsto dalla provincia autonoma di Bolzano.
In tutte le altre regioni il riferimento è l’attestato Nazionale.
Per ottenere la certificazione occorre rivolgersi a certificatori abilitati.
Se sono stati eseguiti lavori sull’immobile o se è una nuova costruzione, tali figure professionali devono essere per legge estranee ai lavori e devono fare riferimento ad un documento preparatorio, l’attestato di qualificazione energetica( previsto a livello nazionale) redatto dall’impresa: una volta vidimato dal certificatore, questo diventa l’attestato di certificazione energetica.
Il documento stabilisce il livello di consumo per il riscaldamento invernale, attribuendo un valore al sistema analizzato e inserendolo in una classifica in base ai consumi.
Gli immobili saranno catalogati in base all’efficienza energetica e suddivisi per classi, dalla A+ alla G.
la validità dell’attestato è di 10 anni.

certificazione_energetica.gif

Come si ottiene un attestato di certificazione energetica ?ultima modifica: 2010-12-14T11:33:00+01:00da diavolodelmare
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento