Plastica che simula la pelle umana e che si ripara con la luce del sole

Avete presente la pellle umana che quando vi tagliate si mette a sanguinare e dopo si rimargina la ferita ?

Bene immmaginate se questo processo di autoriparazione fosse applicato ad oggetti come ad esempio di plastica, si eviterebbe di buttar via un sacco di roba.

Questo concetto è stato studiato dal professor W. Marek Urban, Ph.D della University of Southern Mississippi che ha creato una nuova plastica che cerca di imitare la natura umana.

bleeding-plastic.jpg

Questa è composta da ponti mollecolari che attraversano le catene polimeriche che in caso di rottura, se vengono esposti alla luce del sole sono in grado di autoripararsi.

Come nella pelle umana, quando questa plastica subisce un danno manifesta un cambio di colore simile al sanguinamento ed inizia il processo di autoriparazione.

Una scoperta incredibile che applicata ai beni di consumo come cellulari computer portatili potrebbe far risparmiare un sacco di soldi.

Ti cade il cellulare e manifesta un danno ?

Basterà esporlo alla luce del sole che dopo un po’ di tempo si ripara da solo.

Ma questa plastica vorrà essere applicata anche a parafanghi dell’auto, componenti aeronautici ed armi.

Plastica che simula la pelle umana e che si ripara con la luce del soleultima modifica: 2012-03-28T10:13:19+02:00da diavolodelmare
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento