Guanti da laboratorio che avvertono la presenza di sostanze tossiche

I laboratori che si occupano di sostanze chimiche pericolose, investono un sacco di denaro per garantire l’ambiente lavorativo sicuro, questo almeno avviene in Germania

Gli scienziati tedeschi hanno progettato dei guanti che avvertono i dipendenti, se vengono a contatto con sostanze pericolose, come monossido di carbonio o idrogeno solforato.

Visto che molte sostanze tossiche non hanno un odore percettibile, un team di ricercatori della Fraunhofer EMFT ha brevettato questi guanti con un rivestimento tessile contenente particelle di sensori specifici.

toxic-detecting-glove.jpg

Questi, quando vengono a contatto con una sostanza tossica, fanno cambiare immediatamente cambiare colore al guanto, che da bianco incomincia a diventare blue.

Gli scienziati dicono che il guanto è versatile per i processi produttivi tipici, inclusa la serigrafia e potrebbe venire utile anche per la ricerca di fughe di gas.

Il team che lavora su questi guanti, vuole fare in modo che questi possano resistere anche ai lavaggi ed avere una più lunga longevità.

Un idea che potrebbe proteggere gli opearai di diversi settori, e dare una maggiore sicurezza all’ambiente lavorativo.

Quando esce Gran turismo 6 ?

Gran turismo 6, il videogioco di corse di auto più popolare e apprezzato nel mondo, sta per essere presentato alla stampa il giorno 15 maggio 2013.

Son passati 15 anni dall’uscita del primo Gran Turismo che fu lanciato per la Playstation esattamente il 15 maggio del 1998.

gran-turismo-6.jpg

Non si sanno ancora le caratteristiche del nuovo Gran Turismo e neppure una data ufficiale, ma tutte queste informazioni saranno svelate quando sarà presentato alla stampa tra qualche giorno.

Si sa per certo che ci sarà una dimostrazione del gameplay, e quindi a partire dal 15 maggio si potranno vedere immagini e filmati sul nuovo capitolo di Gran Turismo.

Molte voci dicono che Gran Turismo 6 sarà lanciato insieme all’uscita della Playstation 4, ed è facile che avvenga così se la Sony vuole iniziare alla grande.

Ecco il volantino di lancio dell’anniversario di Gran Turismo 6.

Nuova app ascolta le vostre melodie e le trasforma in spartito

Questa è un applicazione per smartphone che sarà sicuramente apprezzata da tutti i musicisti e da chi si cimenta nella musica senza saperla però ne leggere ne scrivere.

I ricercatori svedesi del KTH Institute of Technology hanno sviluppato una applicazione per smartphone che trasforma semplici melodie cantate in uno spartito.

scorecleaner-notes-app.png

L’applicazione si chiama ScoreCleaner Note, è già disponibile in tutto il mondo, e fornisce uno strumento semplice ed efficace per trasformare la melodia che avete in testa in una forma scritta e condivisibile.

In pratica con ScoreCleaner Note, potete registrare una melodia e questa sarà trasformata in pochi secondi in uno spartito.

Una volta che avrete registrato, potrete riascoltare la melodia, o come l’avete registrata con la voce, o sotto forma di un piano Midi.

Una volta registrata la melodia, la potrete mandare via email o condividerla nei social media.

Casetop Livi Design : Come trasformare uno smartphone in un pc portatile!

Ogni giorno su Kickstarter, uno dei siti web di crow funding più famosi nel mondo, vengono inseriti brevetti molto interessanti, che spesso trasformano idee di giovani ingegnosi, in realtà concrete.

La mia attenzione è caduta su Casetop di Livi Design, un progetto che vede la possibilità di poter trasformare il vostro smartphone in un vero notebook.

casetop-9.jpg

Casetop di Livi Design è l’involucro di un notebook, che utilizza il vostro smartphone come hardware. 

L’idea del Casetop è venuta al giovane John Andrus che nel 2010 ha fondato la Live Design.

Attualmente Casetop è compatibile con iPhone, Black Berry e molti smartphone Android, esclusi i telefonini Windows a causa della mancanza di video out.

Casetop include un monitor da 11 polici che supporta la riproduzione video 720p, oltre ad una tastiera  che collega lo smartphone alla tastiera tramite Bluetooth, tenuta in posizione sul davanti da un supporto scorrevole chiamato frontbar.

Casetop ha una batteria di 56Wh con un autonomia di 30 ore, che mentre è in uso ricarica anche la batteria del vostro smartphone.

Il CASETOP da Livi Design è un pannello netbook-come LCD, tastiera e batteria che combina l ...

Chi ha inventato il primo pc portatile ? Un salto nel passato fino al 1975

Il primo computer portatile fu messo sul mercato dall’IBM.

Il modello IBM 5100, non solo fu il primo computer prodotto dall’IBM, ma fu anche il primo computer portatile venduto nel mondo.

IBM_5100.jpg

Fece la sua apparizione sul mercato nel 1975, ma a causa del prezzo molto alto, che variava a seconda della versione da 9000 a 18000 dollari, non ebbe molto seguito.

L’IBM 5100 Si considera un computer portatile nonostante non fosse molto comodo da trasportare a causa del  suo peso di 25 kg.

L’IBM 5100 non aveva batteria interna ed era un blocco unico con un piccolo monitor integrato.

Caratteristiche IBM 5100 

CPU: PALM.

ROM: fino a 215 KiB

RAM: 16, 32, 48, o 64 KiB.

Display monocromatico 5 pollici.

 

Qui di seguito uno spot pubblicitario del 1977 dell’IBM 5100.

 

 

Ma quando fu inventato il primo notebook ?

Il primo portatile ad utilizzare la chiusura come il notebook fu il Dulmont Magnum, lanciato nel mercato australiano nel 1981.

Dulmont_Magnum_ReadMore_s1.jpg

Ricaricare il cellulare senza corrente elettrica ma con il fuoco ?

Quando si pensa alla natura viene naturale pensare di abbondanare tutte le tecnologie, anche perchè non essendoci fonti di energia, anche lo stesso smartphone avrebbe vita breve.

Un nuovo prodotto chiamato VOTO può rimediare a questa mancanza di elettricità con una tecnologia che sfrutta una cella combustibile che si attiva col fuoco.

voto lite.jpg

L’estremità della cella viene posta sotto il carbone ardente del fuoco e l’altra estremità si inserisce nell’ingresso del carica batteria del cellulare.

Volendo si possono ricaricare anche delle pile grazie ad un adattatore.

Nel kit è compresa anche una torcia che illumina l’ambiente mentre state ricaricando le vostre batterie.

Questo prodotto può venir comodo sia per i campeggiatori, sia per quelle parti del mondo in via di sviluppo dove l’elettricità non è disponibile mentre il fuoco si.

Altre informazioni le trovate sul sito ufficiale  Punto fonte di alimentazione 

L’idea del secolo : Paytouch addio carte di credito, fare acquisti usando le impronte digitali

Vi piacerebbe poter far acquisti senza portarvi dietro il portafoglio ?

Paytouch stravolge i metodi di pagamento classici in contanti o con carta di credito e bancomat, grazie ad una nuova tecnologia chiamata lettura biometrica delle impronte digitali, che associa le vostre impronte digitali alla vostra carta di credito.

acquisti impronte digitali, paytouch, tecnologia

Nessun rischio di farsi rubare la carta, nessun violazione della privacy e nessuna coda per effettuare i pagamenti, bastano solo 5 secondi.

Per usufruire di questo servizio, che è completamente gratuito e non vi fa pagare commissioni aggiuntive a quelle della carta associata, dovete trovare uno dei punti Paytouch ed iscrivervi come mostra il video.

 

Una volta arrivati trovere le informazioni neccessarie e delle motivazioni per usufruire del metodo Paytouch.

 Per prima cosa dovete creare il vostro account ed associarlo ad una carta di credito.

Uno dei vantaggi di Paytouch è che vi permette di poter effettuare pagamenti in 5 secondi senza avere la neccessità di uscire con il portafoglio, oltre al fatto che le impronte digitali sono uniche e di conseguenza non c’è rischio che vi rubino i dati.

L’idea è nata in Spagna dall’omonima azienda Paytouch che utilizza questo metodo di pagamento presso l’Ushuaïa Ibiza Beach Hotel di Ibiza.

I clienti hanno già mostrato molta soddisfazione per questo servizio che gli permette di fare acquisti senza uscire dalle camere con il portafogli.

Presto sarà utilizzato in tutta la Spagna e nel resto dell’Europa.

L’apparecchio utilizzato per il pagamento sembra un classico Pos nel quale c’è uno spazio per il riconoscimento delle impronte digitali, dove dovrete appoggiare il vostro indice destro e dito medio destro, o in alternativa il medio sinistro e l’anulare sinistro.

Una nuova forma di pagamento che fino ad ora non mostra alcuna pecca.

Pigiama intelligente dotato di fiabe della buona notte !

Son molti i bambini che non hanno voglia di mettersi il pigiama, in quanto ciò significa che è il momento di andare a letto.

Ma se quel pigiama avesse la possibilità di far vedere delle favole della buona notte grazie alla nuova tecnologia, beh forse allora i bambini potrebbero non vedere l’ora di andare a letto.

pigiama intelligente.jpg

Da qui è nata l’idea del pigiama intelligente. Il pigiama è ricoperto con diversi schemi di puntini multicolore, ed ognuno di questi codici è diverso dagli altri.

Quando uno di questi codici viene catturato dalla fotocamera di uno smartphone, grazie ad un applicazione associata al pigiama, inizia una fiaba corrispondente a quel codice.

Non si sa ancora se una volta utilizzati tutti i codici del pigiama, ci sarà la possibilità di ricaricare il pigiama con nuove fiabe, ma per ora questo pigiama è disponibile per il mercato americano ad un prezzo di 25 dollari, circa 18 euro.

Ecco un video del pigiama intelligente.

Confronto tra gli 8 smartphone più utilizzati nel 2013

Qui di seguito vedremo un cronfronto tra 8 degli smartphone più gettonati nel 2013 e vedremo le differenti caratteristiche.

GLi smartphone che andremo a confrontare sono : 
 

– Samsung Galaxy S 4

– HTC One

– Apple iPhone 5

– LG Optimus Pro G

– BlackBerry Z10

– Sony Xperia Z

– LG / Google Nexus 4

– Samsung Galaxy Note II

Dimensioni 

 

smartphone 2013 dimensioni.jpg


Come possiamo vedere dall’immagine l’iPhone 5 è quello con le dimensioni più ridotte, mentre il Galaxy Note II è quello che offre uno schermo più grande.

Materiali utilizzati nel telaio dello smartphone

 

smartphone-confronto materiale.jpg


I materiali utilizzati per il telaio dello smartphone non sono da sottovalutare per la durate nel tempo del vostro smartphone, e come si può vedere dall’immagine sono fondamentalmente 3 i materiali utilizzati, Il vetro, la plastica e l’alluminio.

Peso 

 

 

smartphone 2013 peso.jpg

Il Galaxy Note 2 e l’Optimus Pro G, sono i due smartphone più pesanti tra quelli presi in considerazione, mentre l’iPhone 5 risulta quello più leggero e di conseguenza più maneggevole e comodo da utilizzare.

 

Qualità definizione schermo 

smartphone-definizione monitor.jpg


La definizione ed il numero di pixel per pollice sono senza ombra di dubbio aumentati a dismisura negli ultimi anni.

Se si vuol vedere la migliore definizione in tutti i formati il vincitore è probabilmente lo smartphone HTC ONE.

Processore

 

smartphone-processore.jpg


Questa immagine sottolinea che il Galaxy S 4 è lo smartphone più veloce al mondo.

RAM

 

smartphone-ram.jpg

Tutta la linea di smartphone presi in considerazione hanno una Ram di GB, l’unico che si differenzia è l’iPhone 5 che ne ha 1 GB.

MEMORIA 

 

smartphone-memoria.jpg



Dall’immagine si può vedere la differenza effettiva tra i vari smartphone. Ricordo inoltre che i cellulari con slot microSD consentono di memorizzare molto di più di quanto suggerisce il loro memoria interna. In genere è possibile aggiungere fino a 64 GB con una scheda SD.

TELECAMERE 

 

smartphone-telecamere.jpg

Tra tutti l’HTC ONE è quello che offre un numero minore di pixel, ma a differenza degli altri bisogna tener presente che i pixel utilizzati sono più grandi rispetto gli altri smartphone.

SOFTWARE 

 

smartphone-software.jpg



Quanti volts passano attraverso i cavi elettrici sospesi ?

L’elettricità giunge alle nostre case dalle stazioni elettriche.

Qui esistono enormi generatori che producono l’elettricità che, attraverso cavi sopraelevati, viene portata fino alle città.

cavi elettrici.JPG

Per disperdere meno energia possibile, l’elettricità viaggia a voltaggi molto elevati, fino a 765 mila volts.

Prima che entri nelle nostre case, il voltaggio viene abbassato con trasformatori.