Huggies tweet Pee ti avverte sul tuo smartphone quando bisogna cambiare il pannolino del tuo bimbo

Le applicazioni per smartphone e la nuova tecnologia associata,  cercano di venire in aiuto dell’utente finale con nuove idee, create su misura per  tutte le esigenze giornaliere.

Una nuova idea, progettata per i neogenitori arriva dal Brasile e si chiama Huggies Tweet Pee.

huggies_tweetpee.jpg

Huggies è un sensore di umidità applicato sul pannolino del bambino che ti avverte con un messaggio sul vostro smartphone, quando c’è una perdita.

Associato ad una applicazione, Huggies non solo ti avverte quando bisogna cambiare il pannolino, ma tiene anche uno storico di tutte le volte che lo fate.

Questo può aiutare i genitori a razionalizzare e pianificare in modo efficace, l’acquisto dei pannolini.

Una ottima idea che potrebbe essere utilizzata anche per anziani e disabili che però potrebbe avere un limite.

Non sappiamo se questo apparecchio, rilasciando delle frequenze di microonde vicino ai genitali possa avere delle ripercussioni.

Altri studi approffonditi daranno delle risposte, in attesa d iavere delucidazioni più accurate ecco il video dimostrativo.

 

Come posso allegare file audio in Gmail con il Samsung Galaxy S4 ?

Giusto ieri ho notato una mancanza sul mio Samsung Galaxy S4, ovvero la possibilità di allegare  file audio con Gmail.

Quando ho aperto l’email e cercavo la voce allega file audio, ho notato che avevo soltanto la possibilità di inviare file video o fotografie.

Fortunatamente ci sono un sacco di applicazioni gratuite che ci possono venire in aiuto in situazioni come queste, più nello specifico, per allegare file audio a Gmail potete scaricarvi gratuitamente “Attachments”.

Scarica Attachments 

 

Attachments, applicazione allegare file audio email, google play store, Samsung Galaxy S4 applicazioni utili


Andando su Google Play Store potrete scaricarvi questa applicazione che vi permetterà di allegare file audio nella vostre email.

Una volta scaricata, andate sulla vostra Gmail, scrivete la email e quando cliccherete su allega video o allega foto, vi comparirà in entrambi i casi, una nuova voce “Attach Files”.

Cliccateci e scegliete il vostro file audio da inviare.

 

Quanto costa la Xbox One ?

Microsoft ha ufficialmente presentato la nuova console, la “xbox One”.

Questa nuova generazione di console, come ad esempio gli smartphone, vuole fare un passo avanti e sfruttare tutte e nuove tecnologie disponibili.

xbox-one.png

Il prezzo della nuova Xbox One sarà di 599 euro e includerà un gioco.

Ma quali sono le caratteristiche della nuova Xbox One ?

Il video che segue, è stato presentato alla conferenza ufficiale di presentazione e vi spiega tutte le potenzialità del gioiello di casa Microsoft.

Video presentazione Xbox One 

Con Chat Perf, sarà possibile mandare sms profumati dal tuo smartphone!

Come sappiamo ogni giorno si inventano qualcosa, ma questa nuova idea potrebbe rivoluzionare il modo di interagire con gli smartphone ed anche nel campo dei videogiochi.

La società giapponese Chaku Profumo Co. Ltd. ha creato Chat Perf, un dispositivo che può essere integrato sull’iPhone e che ha la possibilità di mandare sms ed email con una firma personalizzata profumata.

chat-perf.jpg

Il dispositivo si connetterà ad un iPhone tramite l’ingresso delle cuffie e sarà in grado di disperdere dei profumi contenuti all’interno. Come tale, il destinatario dovrà avere lo stesso dispositivo con la stessa fragranza per poter ricevere il profumo desiderato. I creatori che la stessa modalità potrà essere usata anche nei videogiochi, quando ad esempio si giocherà ad uno sparatutto, potremmo sentire l’odore della polvere da sparo, o degli ambienti circostanti. Il costo del dispositivo si aggirerà intorno ai 35 euro, per quanto riguarda i serbatoi dei profumi contenuti non si hanno ancora notizie sui prezzi.

Da quante ossa è formata la mano ?

La mano è costituita da 27 ossa delle quali 8 compongono il carpo; 5 il metacarpo e 14 le falangi che articolate tra loro formano le dita.

mano.gif

Il carpo corrisponde all’unione della mano con l’avambraccio; è costituito da ossa brevi, molto piccole, unite fra loro e mantenute in reciproco contatto mediante parti fibrose.

Nel suo insieme presenta una lunghezza di circa 25-30 mm ed una larghezza di 5-6 cm.

Appiattito in senso dorsoventrale, concavo anteriormente e convesso posteriormente; il suo margine superiore rotondeggiante e convesso in senso trasversale viene ad articolarsi con le due ossa dell’avambraccio, mentre il suo margine inferiore si articola con le basi dei metacarpi.

Le 8 ossa che lo compongono sono : lo scafoide, il semilunare, il piramidale, il pisiforme, il trapezio, il trapezoide, il capitato o grande osso e l’uncinato.

Il metacarpo è costituito da 5 ossa lunghe corrispondenti alle 5 dita, ognuno dei quali a cominciare dal lato corrispondente al dito pollice viene denominato I, II, III, IV, V osso metacarpale; essi sono in gran parte palpabili sotto le parti molli sia a mano estesa che flessa.

struttura_della_mano_ita.png

Nella flessione di tutte le dita le teste dei metacarpi vengono a sporgere dorsalmente ed a determinare così quelle rilevatezze conosciute con il nome di nocche.

Le falangi sono 3 per ciascun dito ad eccezione del pollice che ne presenta due.

Esse vengono enumerate in senso prossimo-distale in prime falangi, seconde falangi, o falangine e terze falangi o falangette.

Il pollice, come abbiamo detto, manca della seconda falange e quelle che presenta sono più più larghe di quelle delle altre dita.

Riguardo alla lunghezza le prime falangi differiscono poco tra loro, la più lunga è quella del dito medio.

Anche per quanto riguarda le falangine e le falangette, la loro lunghezza non varia, per cui la differente lunghezza delle dita è dovuta principalmente alla differente dimensione dei metacarpi.

Che tipo di alberi si usano per fare i cestini ?

Molti cesti sono fatti con i rami sottili dei salici, tali rami sottili sono detti vimini.

La corteccia viene staccata perchè il legno resti bianco, oppure i rami vengono bolliti con la corteccia, che tinge il legno.

I rami vengono bagnati perchè si flettano facilmente per intrecciare cesti.

cestiesalici.jpg

Quando si asciugano diventano duri, ma rimangono comunque flessibili, così che non si rompono facilmente e siano resistenti per l’utilizzo finale.

Il legno di salice ha molti altri usi perchè è un legno leggero e forte al tempo stesso.

Guanti da laboratorio che avvertono la presenza di sostanze tossiche

I laboratori che si occupano di sostanze chimiche pericolose, investono un sacco di denaro per garantire l’ambiente lavorativo sicuro, questo almeno avviene in Germania

Gli scienziati tedeschi hanno progettato dei guanti che avvertono i dipendenti, se vengono a contatto con sostanze pericolose, come monossido di carbonio o idrogeno solforato.

Visto che molte sostanze tossiche non hanno un odore percettibile, un team di ricercatori della Fraunhofer EMFT ha brevettato questi guanti con un rivestimento tessile contenente particelle di sensori specifici.

toxic-detecting-glove.jpg

Questi, quando vengono a contatto con una sostanza tossica, fanno cambiare immediatamente cambiare colore al guanto, che da bianco incomincia a diventare blue.

Gli scienziati dicono che il guanto è versatile per i processi produttivi tipici, inclusa la serigrafia e potrebbe venire utile anche per la ricerca di fughe di gas.

Il team che lavora su questi guanti, vuole fare in modo che questi possano resistere anche ai lavaggi ed avere una più lunga longevità.

Un idea che potrebbe proteggere gli opearai di diversi settori, e dare una maggiore sicurezza all’ambiente lavorativo.

Quale pianta ha il fiore più grande ?

Il fiore più grande è quello di una strana pianta chiamata Rafflesia, che cresce nelle giungle dell’Asia.

Questo fiore fu scoperto sull’isola di Sumatra nel lontano 1818 e ci sono circa 20 specie diverse sparse nell’Asia sudorientale.

tumblr_m805nmM7Qr1rqso2fo1_400.jpg

I fiori sono bruno arancio con macchie bianche, misurano fino a 91 cm di larghezza e possono raggiungere un peso di 10 kg.

La pianta infatti consiste solo di questo largo fiore, e non ha nè fusto nè foglie.

La rafflesia è una pianta parassite, ovvero appartiene a quella categorie di piante che vivono sfruttando altra pianta sfruttando da cui traggono le sostanze necessarie alla sopravvivenza.

Il fiore si attacca a liane o rampicanti e si nutre di questi, per questo non ha bisogno della fotosintesi.

 

Quando esce Gran turismo 6 ?

Gran turismo 6, il videogioco di corse di auto più popolare e apprezzato nel mondo, sta per essere presentato alla stampa il giorno 15 maggio 2013.

Son passati 15 anni dall’uscita del primo Gran Turismo che fu lanciato per la Playstation esattamente il 15 maggio del 1998.

gran-turismo-6.jpg

Non si sanno ancora le caratteristiche del nuovo Gran Turismo e neppure una data ufficiale, ma tutte queste informazioni saranno svelate quando sarà presentato alla stampa tra qualche giorno.

Si sa per certo che ci sarà una dimostrazione del gameplay, e quindi a partire dal 15 maggio si potranno vedere immagini e filmati sul nuovo capitolo di Gran Turismo.

Molte voci dicono che Gran Turismo 6 sarà lanciato insieme all’uscita della Playstation 4, ed è facile che avvenga così se la Sony vuole iniziare alla grande.

Ecco il volantino di lancio dell’anniversario di Gran Turismo 6.

Nuova app ascolta le vostre melodie e le trasforma in spartito

Questa è un applicazione per smartphone che sarà sicuramente apprezzata da tutti i musicisti e da chi si cimenta nella musica senza saperla però ne leggere ne scrivere.

I ricercatori svedesi del KTH Institute of Technology hanno sviluppato una applicazione per smartphone che trasforma semplici melodie cantate in uno spartito.

scorecleaner-notes-app.png

L’applicazione si chiama ScoreCleaner Note, è già disponibile in tutto il mondo, e fornisce uno strumento semplice ed efficace per trasformare la melodia che avete in testa in una forma scritta e condivisibile.

In pratica con ScoreCleaner Note, potete registrare una melodia e questa sarà trasformata in pochi secondi in uno spartito.

Una volta che avrete registrato, potrete riascoltare la melodia, o come l’avete registrata con la voce, o sotto forma di un piano Midi.

Una volta registrata la melodia, la potrete mandare via email o condividerla nei social media.