Chi scoprì che la Terra è rotonda ?

Dal modo in cui una nave scompariva dietro l’orizzonte, gli uomini fin dall’antichità pensarono che la Terra fosse rotonda.

.

Ciò non fu però provato fino a che la prima nave non fece il giro del mondo nel XVI secolo.

.

 Molto tempo prima, nel 240 a.C., l’astronomo greco Eratostene aveva calcolato esattamente la circonfernenza della Terra. Tuttavia nessuno a quel tempo poteva credere che la Terra fosse così grande.

 

eratostene.jpg

Chi scoprì che la Terra gira intorno al Sole ?

Già nel 260 a.C. l’astronomo greco Aristarco sostenne che la Terra ruota intorno al Sole. Ma la maggior parte delle persone non poteva credere che la Terra si muovesse.

.

Nicolò Copernico riprese e sostenne questa teoria che fu confermata da Galileo Galilei nel 1610.

.

Solo nel 1728, circa duemila anni dopo, la tesi dello studioso greco fu verificata sperimentalmente.

.

Usando un enorme telescopio, l’astronomo britannico James Bradley vide che le stelle sembravano muoversi molto lentamente man mano che la Terra girava introno al Sole.

aristarco.jpg

Quando fu lanciato il primo veicolo spaziale ?

Il primo razzo che uscì dall’atmosfera ed entro nello spazio fu u nrazzo americano, lanciato nel 1949.

.

Ma il primo veicolo spaziale vero e proprio fu il primo satellite messo in orbita intorno alla Terra: era il satellite russo Sputnik I, che fu lanciato nello spazio il 4 ottobre nel 1957.

.

Non aveva nessuna persona o animale a bordo ; Conteneva invece strumenti che mandavano informazioni a Terra via radio.

sputnik 1.jpg

La Luna è coperta da crateri, perchè ?

La Luna è coperta da numerosi crateri fino a 300 mila se contiamo anche quelli con un diametro minimo di 1 km.

La più accreditata delle origini di questi crateri può essere spiegata con l’impatto di numerosi meteoriti che nel corso dei millenni hanno colpito la superficie della crosta lunare.

Ma sono molteplici le teorie degli scienziati, tra cui quella elettrica e dei crateri di origine vulcanica.

La teoria elettrica sostiene che particelle cariche di elettricità riempiono ciò che una volta era chiamato il “vuoto„ dello spazio. L’attività elettrica è dominante sia nello spazio interplanetario che interstellare.

Quindi un tempo la nostra galassia era carica di queste scariche elettriche che possono aver colpito la Luna, spiegando la catena di crateri allineati che troviamo sulla luna.

 

cratere lunare.jpg