Cosa fare per immatricolare un auto comprata all’estero nella comunità europea?

Per immatricolare un auto comprata all’estero e quindi trasferirla in Italia, occorrono dei documenti e seguire certe normative europee.

Per prima cosa bisogna presentare un documento che comprende l’attestazione dei versamenti, il certificato di conformità attestante la rispondenza dell’auto alle direttive comunitarie EURO3 e la ricevuta di versamento del F24 comprovante il pagamento dell’IVA.

auto estero,immatricolazione,macchina,motori

La domanda da compilare è distribuita gratuitamente presso gli uffici MCTC e si compone del modello TT 2119.

Fatto questo bisogna registrarsi alla P.R.A.

Si ricorda che per le automobili provenienti dall’UE non occorre un collaudo tecnico, ma è diventata obbligatoria l’omologazione UE, che è valida in tutti gli Stati membri.