Wikileaks, rischio di pena di morte !

Wikileaks fa nuovamente parlare di se, ma questa volta non c’entrano i file resi pubblici, ma una notizia che fa gelare il sangue.

Il militare Bradley Manning, accusato di aver rubato e di aver dato a Wikileaks, un numero di file pari a centinaia di migliaia, rischia la pena di morte.

Il 23enne soldato è chiamato a rispondere di 22 capi d’imputazione, tra i quali c’è quello di ”collusione con il nemico”, che per la legge americana prevede la pena capitale.

Tutto questo emerge dopo una lunga istruttoria, da parte dell’esercito Statunitense, durata più di 7 mesi.

Un altro duro colpo per Wikileaks, che sicuramente farà parlare il mondo intero.

Mi chiedo come è possibile, che in un paese che dovrebbe rappresentare la democrazia nel mondo , possano essere prese ancora certe decisioni radicali, sicuramente se ciò dovesse accadere, si può già immaginare quali potrebbero essere le consegeunze…

bradley-manning-j-assange.jpg