Toyota Smart INSECT la nuova auto elettrica monoposto.

La Toyota ha deciso di creare questa nuova auto elettrica monoposto con la prospettiva di ridurre l’emissioni nei centri urbani.

Un piccolo gioiello di tecnologia marchiato Toyota che offre al conducente una tecnologia di bordo unica.

Insect sta per “Information Network Social Electric City Transporter” e vorrebbe collegare la casa, il veicolo e le persone in modi completamente innovativi tramite i servizi di Toyota cloud.

L’auto è alimentata da un motore elettrico con un autonomia di 50km e con una velocità massima raggiungibile di 60 km orari.

toyota_smart_insect_top.jpg

Le portiere si aprono ad ala di gabbiano e l’auto include nuove funzionalità come il riconoscimento vocale del viso.

I sensori di movimento e le telecamere dell’auto riescono a riconoscere il guidatore quando si avvicina, e lo salutano con luci lampeggianti, suoni e messaggi dal cruscotto. Si anticipa anche le intenzioni del conducente tramite il monitoraggio dei movimenti del corpo, come ad esempio aprire le porte automaticamente quando il conducente raggiunge il veicolo.

L’interno dispone di un ampio display sopra il volante, che fornisce un dettagliato sistema di navigazione GPS. Questo è collegato al cloud-based Toyota Smart Center, che ospita un agente virtuale in grado di fornire istruzioni di navigazione attraverso comandi vocali. Poiché i dati utente si accumulano nel cloud, il sistema apprende le preferenze del conducente e le destinazioni comuni, come ad esempio “casa” o “ufficio”.

 

L’auto è in grado anche di dare suggerimenti al conducente, dai ristoranti alle liste di brani, in base ai gusti personali accumulati nel database. In più la Toyota Smart Insect può consentire ai proprietari tramite accessori compatibili di bloccare a distanza la loro casa o attivare il condizionatore d’aria dell’abitazione.

Il prezzo di questo gioiello della tecnologia è di circa 8000 euro.

La moto del futuro potranno spostarsi avanti, indietro e lateralmente

L’era delle moto con i classici pneumatici sta per finire ?

Per rispondere a questa domanda basta guardare l’immagine qua sotto, una moto che può muoversi in tutte le direzioni.

 

moto multidirezionali,tecnologia motori,tecnologia moto,moto futuro


 Tutto questo è possibile grazie ad una nuova tecnologia che vede delle sfere, prendere il posto dei pneumatici classici che son stati utilizzati negli ultimi due secoli.

 

moto multidirezionali,tecnologia motori,tecnologia moto,moto futuro


Questo progetto iniziato un anno fa quando un gruppo di studenti della W Charles Davidson College of Engineering alla San Jose State University, hanno iniziato a lavorare sul sistema ambizioso disco sferico (SDS) per moto elettrica. Grazie ai giroscopi, accelerometri e meccanismi di controllo sofisticati, le sfere rimangono in posizione verticale su un veicolo a due ruote.

 

La honda sembra interessata a questa nuova tecnologia sulla quale sta investendo tempo e denaro.

Per saperne di più visitate questo sito del progetto, clicca qua 

Ecco un filmato che ci mostra come queste sfere siano in grado di rimanere in equilibrio trasportando dei pesi.

La moto elettrica più veloce del mondo supera i 280 km, vero o falso?

Sembra una barzelletta ma invece non lo è, la Lawless Rocket di Larry McBride ha superato il record precedente di Shawn Lawless.

Larry è entrato nei guinnes dei primati raggiungendo la velocità di 285 km.

Queste moto di nuova generazioni dimostrano che presto potremo avere dei campionati di moto con zero emissioni.

Qui di seguito il filmato con la moto elettrica più veloce del mondo.