Jovanotti – Le scarpe piene di sassi testo e video

Qui di seguito il testo ed il video dell’ultimo successo di Jovanotti – Le scarpe piene di sassi.

Testo Jovanotti – Le scarpe piene di sassi

Volano le libellule, 
sopra gli stagni e le pozzanghere in città, 
sembra che se ne freghino, 
della ricchezza che ora viene e dopo va, 
prendimi non mi concedere, 
nessuna replica alle tue fatalità, 
eccomi son tutto un fremito ehi. 

Passano alcune musiche, 
ma quando passano la terra tremerà, 
sembrano esplosioni inutili, 
ma in certi cuori qualche cosa resterà, 
non si sa come si creano, 
costellazioni di galassie e di energia, 
giocano a dadi gli uomini, 
resta sul tavolo un avanzo di magia. 

Sono solo stasera senza di te, 
mi hai lasciato da solo davanti al cielo 
e non so leggere, vienimi a prendere 
mi riconosci ho le tasche piene di sassi. 

Sono solo stasera senza di te, 
mi hai lasciato da solo davanti a scuola, 
mi vien da piangere, 
arriva subito, 
mi riconosci ho le scarpe piene di passi, 
la faccia piena di schiaffi, 
il cuore pieno di battiti 
e gli occhi pieni di te. 

Sbocciano i fiori sbocciano, 
e danno tutto quel che hanno in libertà, 
donano non si interessano, 
di ricompense e tutto quello che verrà, 
mormora la gente mormora 
falla tacere praticando l’allegria, 
giocano a dadi gli uomini, 
resta sul tavolo un avanzo di magia. 

Sono solo stasera senza di te, 
mi hai lasciato da solo davanti al cielo 
e non so leggere, vienimi a prendere 
mi riconosci ho un mantello fatto di stracci. 

Sono solo stasera senza di te, 
mi hai lasciato da solo davanti a scuola, 
mi vien da piangere, 
arriva subito, 
mi riconosci ho le scarpe piene di passi, 
la faccia piena di schiaffi, 
il cuore pieno di battiti 
e gli occhi pieni di te. 

Sono solo stasera senza di te, 
mi hai lasciato da solo davanti al cielo 
vienimi a prendere 
mi vien da piangere, 
arriva subito, 
mi riconosci ho le scarpe piene di sassi, 
la faccia piena di schiaffi, 
il cuore pieno di battiti 
e gli occhi pieni di te.

Video musicale Jovanotti – Le scarpe piene di sassi

Adele rolling the deep testo traduzione e video

Qui di seguito il testo la traduzione ed il video del singolo rolling the deep di Adele

here’s a fire starting in my heart 
Reaching a fever pitch, 
it’s bringing me out the dark 
Finally I can see you crystal clear 
Go head and sell me out 
and I’ll lay your shit bare 

See how I leave with every piece of you 
Don’t underestimate the things that I will do 

There’s a fire starting in my heart 
Reaching a fever pitch 
And its bring me out the dark 

The scars of your love remind me of us 
They keep me thinking that we almost had it all 
The scars of your love they leave me breathless 
I can’t help feeling 
We could have had it all 
Rolling in the deep 
You had my heart inside of your hand 
And you played it 
To the beat 

Baby I have no story to be told 
But I’ve heard one of you 
And I’m gonna make your head burn 
Think of me in the depths of your despair 
Making a home down there 
It Reminds you of the home we shared 

The scars of your love remind me of us 
They keep me thinking that we almost had it all 
The scars of your love they leave me breathless 
I can’t help feeling 
We could have had it all 
Rolling in the deep 
You had my heart inside of your hand 
And you played it 
To the beat 

Throw your soul through every open door 
Count your blessings to find what you look for 
Turned my sorrow into treasured gold 
You pay me back in kind and reap just what you sow 

We could have had it all 
We could have had it all 
It all, it all it all, 
We could have had it all 
Rolling in the deep 
You had my heart inside of your hand 
And you played it 
To the beat

Traduzione testo canzone Adele rolling the deep

C’è un fuoco che inizia nel mio cuore 
Raggiunge un livello febbrile, mi porta fuori dal buio 
Finalmente riesco a vederti chiaramente 
tu vai avanti e vendimi, 
e io metterò le tue cavolate allo scoperto 

Vedi come parto con ogni tuo pezzo 
Non sottovalutare le cose che farò 

C’è un fuoco che inizia nel mio cuore 
Raggiunge un livello febbrile, mi porta fuori dal buio 

Le cicatrici del tuo amore mi ricordano di noi 
E mi fanno pensare che abbiamo avuto quasi tutto 
Le cicatrici del tuo amore mi lasciano senza respiro 
non riesco a non sentire che potevamo avere tutto 
rotolando nel profondo 
Avevi il mio cuore dentro la tua mano 
e hai giocato con il suo battito 

tesoro non ho alcuna storia da raccontare 
ma ne ho sentita una su di te 
e farò bruciare la tua testa 
Pensando a me nel profondo della tua disperazione 
Facendomi una casa lì che 
Ti ricorderà la casa che abbiamo condiviso 

Le cicatrici del tuo amore mi ricordano di noi 
E mi fanno pensare che abbiamo avuto quasi tutto 
Le cicatrici del tuo amore mi lasciano senza respiro 
non riesco a non sentire che potevamo avere tutto 
rotolando nel profondo 
Avevi il mio cuore dentro la tua mano 
e hai giocato con il suo battito 

Butta la tua anima in ogni porta aperta 
Conta le tue benedizioni per trovare cosa stai cercando 
Trasforma il mio dolore in oro prezioso 
Mi hai pagato in natura ora raccogli ciò che hai seminato 

Potevamo avere tutto 
Potevamo avere tutto 
Tutto, tutto… 
Potevamo avere tutto 
rotolando nel profondo 
Avevi il mio cuore dentro la tua mano 
e hai giocato con il suo battito

Video canzone Adele rolling the deep


Bruno Mars – Grenade testo traduzione e video

Qui di seguito il testo la traduzione ed il video del singolo primo nella hit parade italiana

Bruno Mars Grenade

Easy come, easy go
That’s just how you live, oh
Take, take, take it all,
But you never give
Should of known you was trouble from the first kiss, Had your eyes wide open –
Why were they open?
Gave you all I had
And you tossed it in the trash
You tossed it in the trash, you did
To give me all your love is all I ever asked,
Cause what you don’t understand is
I’d catch a grenade for ya (yeah, yeah, yeah)
Throw my hand on a blade for ya (yeah, yeah, yeah)
I’d jump in front of a train for ya (yeah, yeah , yeah)
You know I’d do anything for ya (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
I would go through all this pain, Take a bullet straight through my brain,
Yes, I would die for ya baby ; But you won’t do the same

 

No, no, no, no
Black, black, black and blue beat me till I’m numb
Tell the devil I said “hey” when you get back to where you’re from
Mad woman, bad woman,
That’s just what you are, yeah,
You’ll smile in my face then rip the breaks out my car
Gave you all I had
And you tossed it in the trash
You tossed it in the trash, yes you did
To give me all your love is all I ever asked
Cause what you don’t understand is
I’d catch a grenade for ya (yeah, yeah, yeah)
Throw my hand on a blade for ya (yeah, yeah, yeah)
I’d jump in front of a train for ya (yeah, yeah , yeah)
You know I’d do anything for ya (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
I would go through all this pain, Take a bullet straight through my brain,
Yes, I would die for ya baby ; But you won’t do the same

If my body was on fire, ooh
You’ d watch me burn down in flames
You said you loved me you’re a liar
Cause you never, ever, ever did baby…
But darling I’ll still catch a grenade for ya
Throw my hand on a blade for ya (yeah, yeah, yeah)
I’d jump in front of a train for ya (yeah, yeah , yeah)
You know I’d do anything for ya (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
I would go through all this pain, Take a bullet straight through my brain,
Yes, I would die for ya baby ; But you won’t do the same.
No, you won’t do the same,
You wouldn’t do the same,
Ooh, you’ll never do the same,
No, no, no, no

Traduzione testo canzone Grenade Bruno Mars

Vieni e te ne vai
Questo è come vivi, oh
Prendi, prendi, prendi tutto,
Ma non dai mani niente
Avrei dovuto sapere che eri un problemi sin dal primo bacio,
Avevi gli occhi spalancati
Perché erano aperti?
Ti ho dato tutto quello che avevo
E l’hai gettato nel cestino
L’hai buttato nel cestino, l’hai fatto
Di darmi tutto il tuo amore, questo è tutto quello che ti ho sempre chiesto,
perchè quello che non capisci è che
Prenderei una granata per te (yeah, yeah, yeah)
Metterei la mia mano su una lama per te (yeah, yeah, yeah)
Salterei davanti ad un treno per te (yeah, yeah, yeah)
Tu sai che io farei qualsiasi cosa per te (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
Attraverserei tutto questo dolore, prenderei un proiettile dritto nel il mio cervello,
Sì, morirei per te baby, ma tu non faresti la stessa cosa

 

No, no, no, no
Nero, nero, nero e blu picchiami finchè non sarò insensibile.
Di al diavolo che gli ho detto “hey” quando torni a da dove sei venuta
Pazza, cattiva,
Questo è proprio quello che sei, sì,
Mi sorridi mentre stai sabotando i freni della mia macchina
Ti ho dato tutto quello che avevo
E l’hai gettato nel cestino
L’hai buttato nel cestino, l’hai fatto
Di darmi tutto il tuo amore, questo è tutto quello che ti ho sempre chiesto,
perchè quello che non capisci è che
Prenderei una granata per te (yeah, yeah, yeah)
Metterei la mia mano su una lama per te (yeah, yeah, yeah)
Salterei davanti ad un treno per te (yeah, yeah, yeah)
Tu sai che io farei qualsiasi cosa per te (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
Attraverserei tutto questo dolore, prenderei un proiettile dritto nel il mio cervello,
Sì, morirei per te baby, ma tu non faresti la stessa cosa

Se il mio corpo fosse in fiamme, ooh tu mi guarderesti bruciare.
Hai detto che mi amavi ma sei una bugiarda
Perchè non l’hai mai, mai, mai fatto baby…
Ma cara prenderei lo stesso una granata per te (yeah, yeah, yeah)
Metterei la mia mano su una lama per te (yeah, yeah, yeah)
Salterei davanti ad un treno per te (yeah, yeah, yeah)
Tu sai che io farei qualsiasi cosa per te (yeah, yeah, yeah) Oh, oh
Attraverserei tutto questo dolore, prenderei un proiettile dritto nel il mio cervello,
Sì, morirei per te baby, ma tu non faresti la stessa cosa
No, non faresti la stessa cosa
Tu non faresti la stessa cosa
Ooh, non farai mai la stessa cosa
No, no, no, no

Video canzone Grenade Bruno Mars

 

 

 

Testo Inno di Mameli

Golfredo Mameli dei Mannelli è nato nella repubblica di Genova nel 1827ed è l’autore dell’inno nazionale italiano.Una delle figure più celebri del Risorgimento Italiano morì a seguito di una ferita infetta che si procurò durante la difesa della seconda Repubblica RomanaInno di MameliFratelli d’Italia,l’Italia s’è desta, dell’elmo di Scipios’è cinta la testa. Dov’è la Vittoria? Le porga la chioma, che schiava di Roma Iddio la creò. Stringiamci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò. Stringiamci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì! Noi fummo da secoli calpesti, derisi, perché non siam popoli, perché siam divisi. Raccolgaci un’unicabandiera, una speme: di fonderci insieme già l’ora suonò.Stringiamci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì! Uniamoci, uniamoci, l’unione e l’amore rivelano ai popoli le vie del Signore. Giuriamo far libero il suolo natio: uniti, per Dio, chi vincer ci può?Stringiamoci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì! Dall’Alpe a Sicilia, Dovunque è Legnano; Ogn’uom di Ferruccio Ha il core e la mano; I bimbi d’ItaliaSi chiaman Balilla; Il suon d’ogni squilla I Vespri suonò.Stringiamci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì! Son giunchi che piegano Le spade vendute;Già l’Aquila d’AustriaLe penne ha perdute.Il sangue d’ItaliaE il sangue PolaccoBevé col Cosacco,Ma il cor le bruciò.Stringiamci a coorte, siam pronti alla morte. Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò, sì!

Roberto vecchioni- Samarcanda testo e video

Roberto Vecchioni – Testo della canzone Samarcanda, tratta dall’album omonimo Samarcanda dell’anno 1977.
.
Testo canzone Samarcanda
.
C’era una gran festa nella capitale
perché la guerra era finita.
I soldati erano tornati tutti a casa ed avevano gettato le divise.
Per la strada si ballava e si beveva vino,
i musicanti suonavano senza interruzione.
Era primavera e le donne finalmente potevano, dopo tanti anni,
riabbracciare i loro uomini. All’alba furono spenti i falò
e fu proprio allora che tra la folla,
per un momento, a un soldato parve di vedere
una donna vestita di nero
che lo guardava con occhi cattivi.

Ridere, ridere, ridere ancora,
Ora la guerra paura non fa,
brucian le divise dentro il fuoco la sera,
brucia nella gola vino a sazietà,
musica di tamburelli fino all’aurora,
il soldato che tutta la notte ballò
vide tra la folla quella nera signora,
vide che cercava lui e si spaventò.

“Salvami, salvami, grande sovrano,
fammi fuggire, fuggire di qua,
alla parata lei mi stava vicino,
e mi guardava con malignità”
“Dategli, dategli un animale,
figlio del lampo, degno di un re,
presto, più presto perché possa scappare,
dategli la bestia più veloce che c’è

“corri cavallo, corri ti prego
fino a Samarcanda io ti guiderò,
non ti fermare, vola ti prego
corri come il vento che mi salverò
oh oh cavallo, oh, oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh, cavallo, oh oh

Fiumi poi campi, poi l’alba era viola,
bianche le torri che infine toccò,
ma c’era tra la folla quella nera signora
stanco di fuggire la sua testa chinò:
“Eri fra la gente nella capitale,
so che mi guardavi con malignità,
son scappato in mezzo ai grillie alle cicale,
son scappato via ma ti ritrovo qua!”

“Sbagli, t’inganni, ti sbagli soldato
io non ti guardavo con malignità,
era solamente uno sguardo stupito,
cosa ci facevi l’altro ieri là?
T’aspettavo qui per oggi a Samarcanda
eri lontanissimo due giorni fa,
ho temuto che per ascoltar la banda
non facessi in tempo ad arrivare qua.

Non è poi così lontana Samarcanda,
corri cavallo, corri di là…
ho cantato insieme a te tutta la notte
corri come il vento che ci arriverà
oh oh cavallo, oh, oh cavallo, oh oh cavallo, oh oh cavallo oh oh

Roberto Vecchioni- Samarcanda

Ligabue – Quando canterai la tua canzone, testo e video

Ecco qui di seguito il testo ed il video della canzone dell’ultimo album di Ligabue “Arrivederci mostro “

Quando canterai la tua canzone

 

Son stati giorni che han lasciato il segno
e stare al mondo è già di più un impegno
e adesso giri con in tasca un pugno
nell’altra tasca il tuo rimario

L’impatto con il mondo è sempre forte
per chi vorrebbe solo farne parte
e avere almeno due o tre cose certe
e avere un Dio che si diverte

Ma scegli tu fra botte e rime
e scegli tu fra inizio e fine
e scegli tu ma scegli tu per primo

E quando canterai la tua canzone
la canterai con tutto il tuo volume
lasciando qualcun altro a commentare
che tu devi andare

Son stati giorni di tempesta e vento
ed era pronto solo chi era pronto
ma adesso sai a cosa vai incontro
chi non è morto è già più forte

L’impatto con il mondo è sempre duro
per chi lo vede come un posto scuro
vorrei poterti essere utile davvero
poterti dire che sei al sicuro

Ma scegli tu fra botte e rime
e scegli tu fra inizio e fine
e scegli tu ma scegli tu per primo

E quando canterai la tua canzone
e te ne fregherai di quanto piove
la urlerai in faccia a chi non vuole
e non sa sentire

E quando canterai la tua canzone
la rabbia l’innocenza l’illusione
ti toccherà cantare l’emozione
che non sa nessuno

E quando canterai la tua canzone
da quel momento in poi non puoi tornare
da quel momento in poi dovrai andare
con le tue parole

E quando canterai la tua canzone
la canterai con tutto il tuo volume
che sia per tre minuti o per la vita
avrà su il tuo nome

 

jovanotti testo e video canzone “Tutto L’Amore Che Ho”

Qua di seguito il testo ed il video dell’ultimo singolo di Jovanotti “Tutto L’Amore Che Ho”

Tutto L’Amore Che Ho

Le meraviglie in questa parte di universo,
sembrano nate per incorniciarti il volto
e se per caso dentro al caos ti avessi perso,
avrei avvertito un forte senso di irrisolto.

Un grande vuoto che mi avrebbe spinto oltre,
fino al confine estremo delle mie speranze,
ti avrei cercato come un cavaliere pazzo,
avrei lottato contro il male e le sue istanze.

I labirinti avrei percorso senza un filo,
nutrendomi di ciò che il suolo avrebbe offerto
e a ogni confine nuovo io avrei chiesto asilo,
avrei rischiato la mia vita in mare aperto.

Considerando che l’amore non ha prezzo
sono disposto a tutto per averne un po’,
considerando che l’amore non ha prezzo
lo pagherò offrendo tutto l’amore,
tutto l’amore che ho.

Un prigioniero dentro al carcere infinito,
mi sentirei se tu non fossi nel mio cuore,
starei nascosto come molti dietro ad un dito
a darla vinta ai venditori di dolore.

E ho visto cose riservate ai sognatori,
ed ho bevuto il succo amaro del disprezzo,
ed ho commesso tutti gli atti miei più puri.

Considerando che l’amore non ha prezzo…
Considerando che l’amore non ha prezzo,
sono disposto a tutto per averne un po’,
considerando che l’amore non ha prezzo
lo pagherò offrendo tutto l’amore,
tutto l’amore che ho,
tutto l’amore che ho.

Senza di te sarebbe stato tutto vano,
come una spada che trafigge un corpo morto,
senza l’amore sarei solo un ciarlatano,
come una barca che non esce mai dal porto.

Considerando che l’amore non ha prezzo,
sono disposto a tutto per averne un po’,
considerando che l’amore non ha prezzo
lo pagherò offrendo tutto l’amore,
tutto l’amore che ho,
tutto l’amore che ho,
tutto l’amore che ho,
tutto l’amore che ho,
tutto l’amore che ho.

 

Vasco Rossi eh già testo e video

Il nuovo singolo di Vasco Rossi “Eh Già” debutta subito in testa alla classifica dei singoli più venduti in italia.

Il testo del nuovo singolo di Vasco Rossi è il seguente:

Eh Già

eh già 
sembrava la fine del mondo 
ma sono ancora qua 
ci vuole abilità 
eh, già 
il freddo quando arriva poi va via 
il tempo di inventarsi un’altra diavoleria 

eh, già 
sembrava la fine del mondo 
ma sono qua 
e non c’è niente che non va 
non c’è niente da cambiare 

col cuore che batte più forte 
la vita che va e non va 
al diavolo non si vende 
si regala 

con l’anima che si pente 
metà e metà 
con l’aria, col sole 
con la rabbia nel cuore 
con l’odio, l’amore 
in quattro parole 
io sono ancora qua 

eh, già 
eh, già 
io sono ancora qua 

eh, già 
ormai io sono vaccinato, sai 
ci vuole fantasia 
e allora che si fa? 
eh, già 
riprenditi la vita che vuoi tu 
io resto sempre in bilico 
più o meno, su per giù 

più giù, più su 
più giù, più su 

più su, più giù 
più su, più giù 
più su, più giù 
più su 

col cuore che batte più forte 
la vita che va e non va 
con quello che non si prende 
con quello che non si dà 

poi l’anima che si arrende 
alla malinconia 
poi piango, poi rido 
poi non mi decido 
cosa succederà? 

col cuore che batte più forte 
la notte ha da passà 
al diavolo non si vende 
io sono ancora qua 

eh, già 
eh, già 
io sono ancora qua 
eh, già 
eh, già 
io sono ancora qua 
io sono ancora qua 
eh, già 
eh, già

Anansi Il sole dentro, Testo e video canzone Sanremo 2011

La canzone presentata da Anansi al Festival di Sanremo 2011 è Il sole dentro.

 

Testo canzone “Il sole dentro” di Anansi

 

 

Sei il sole dentro me che mi fa splendere
quando luce non c’è il nostro è amore un fuoco inestinguibile
in un mondo freddo buio e fragile
inesauribile la mia voglia di te
di tutto quel che sei la spinta incontrollabile
che mi fa superare le più cupe nuvole( x2)

ogni tua parola
porta dentro una canzone
vera melodia piena d’armonia
nettare di un fiore rende dolce il tuo sapore
per scienza o per magia qualunque cosa sia

sei il sole dentro me che mi fa splendere
quando luce non c’è e ciò che sento è un fuoco inestinguibile
in un mondo freddo buio e fragile
inesauribile da ovest fino ad est
la mia voglia di te la spinta incontrollabile
che mi fa superare le più cupe nuvole

passano le mode e le rivoluzioni
dei poeti restan sogni ed illusioni
tu sei tutti i 5 sensi del presente
tra chi non ascolta e chi non sente niente

lei è il sole dentro me che mi fa splendere
quando luce non c’è il nostro amore è un fuoco inestinguibile
in un mondo freddo buio e fragile

non esistono parole per descrivere la sensazione che scateni dentro me
sfiora l’incredibile
ciò che fino a ieri era impossibile
diventa all’improvviso raggiungibile per me
la pioggia dell’autunno non farà spegnere il fuoco,
con la neve dell’inverno il suo chiarore si fa fioco,
la primavera ci risveglia poco a poco,
l’estate ricomincia il nostro gioco.

sei il sole dentro me che mi fa splendere
quando luce non c’è il nostro è amore un fuoco inestinguibile
in un mondo freddo buio e fragile
inesauribile la mia voglia di te
di tutto quel che sei la spinta incontrollabile
che mi fa camminare un metro dalle nuvole

 

Tricarico 3 colori, Testo e video canzone Sanremo 2011

La canzone presentata da Tricarico al Festival di Sanremo 2011 è 3 colori.

 

Testo canzone “3 colori” dei Tricarico

 

 

Mezza luna cilentana
nebbia padana
soldatini non ne abbiamo più
tutti pronti sull’attenti
partono i fanti
colorati con le giacche blu
quelli nella nebbia hanno una bandiera verde
ricorda che la nostra tre colori ha
la battaglia è già iniziata
buona giornata
cannoncini con le bocche in su
partiremo noi da dietro
con l’aiuto di San Pietro
il destino poi ci guiderà
quelli sul confine hanno una bandiera rossa
ricorda che la nostra tre colori ha
quelli nella nebbia hanno una bandiera verde
ricorda che la nostra tre colori ha
soldatini di frontiera
mille mamme aspettano
cercate di non farvi fucilar
questa storia è stata scritta
e già studiata
pensavate di doverla ripassar?
quelli in cima al monte hanno una bandiera bianca
ricorda che la nostra tre colori ha
verde la speranza rosso il sangue di frontiera
neve biancaneve i cuori abbraccerà
tre colori come i fiori
non son per caso
ta tata tata tata tata.