Dove si formano i vulcani ?

La maggior parte dei vulcani della terra è disposta a cerchio attorno all’Oceano Pacifico. In questa cosidetta cintura del fuoco si trovano i vulcani più pericolosi del nostro pianeta.

Quali sono i vulcani più pericolosi del mondo ?

Sono 3 i vulcani più pericolosi, il Krakatoa in Indonesia, il Pinatubo nelle Filippine e il monte St. Helens negli Stati uniti.

In Europa ci sono 77 vulcani, la metà dei quali si trova in Islanda.

In Italia i vulcani più famosi sono il Vesuvio e lo Stromboli più a sud nel Mar Mediterraneo.

La crosta terrestre è divisa in 7 placche grandi e altre 20 piccole.

vulcani.jpg

Queste placche sorreggono i fondali oceanici e i continenti. Galleggiano sul mantello terrestre viscoso e sono in costante movimento. Alcune placche si allontanano l’una dall’altra, altre invece seguono un movimento convergente. Sono azionate da correnti termiche che agiscono all’interno della Terra.

I vulcani seguono la strada dalla minore resistenza e per questo si formano preferibilmente lungo i confini delle placche, in punti in cui il magma può risalire senza incontrare troppi ostacoli.

Quale vulcano causò la più grande distruzione ?

Dobbiamo tornare indietro nel tempo di almeno due secoli, per trovare la più grande catastrofe vulcanica avvenuta.

Nel 1883 a Krakatoa in Indonesia, ci fu un eruzione che uccise 36000 persone.

LAa maggior parte delle persone morì per lo tsunami causato dall’esplosione.

L’onda era alta quasi 36 metri.

L’esplosione fu sentita fino a circa 5000 chilometri di distanza.

Tuttavia un esplosione vulcanica cinque volte più potente accadde in Grecia nel 1645 a.C.

I resti di questo vulcano possono essere visti nell’isola di Santorino.

Nessuno conosce quale e quanta distruzione causò, ma probabilmente diede origine alla leggenda di Atlantide.